giovedì 10 settembre 2009

Vaccino influenza A H1N1

E' ufficiale la notizia sui vaccini dell'influenza AH1N1.
I primi saranno personale sanitario, scolastico, forze dell'ordine e molti altri dei settori di pubblica utilità e servizio. Entro il 15 Novembre.
Circa 1 milione e mezzo di persone a cui verrà somministrato per primo il vaccino.

Intanto è difficile risalire la china in merito alle paure e alle dicerie sulle conseguenze dell'infezione e sui sintomi. I medici rassicurano che i casi registrati erano già di per sè quadri clinici sfavorevoli, con gravi patologie già esistenti.

6 commenti :

Anonimo ha detto...

domanda cretina lo so ma la vaccinazione sarà facoltativa od obbligatoria???...

andrea ha detto...

sarà obbligatoria per molte categorie di lavoratori, come leggi nell'articolo, che saranno a contatto con molte persone.

personalmente penso di no: nel senso che ancora siamo in una fase di allerta, ma non è stabilito in via ufficiale la vera entità del virus, nè dei suoi reali effetti dopo che lo si contrae.

Tant'è che si è parlato molto del recente caso di morte per influenza ah1n1, ma in verità quel povero paziente aveva già un quadro clinico dramamtico.

Anonimo ha detto...

sempre io nel testo non si dice che è obbligatoria ma che avranno la precedenza certe categorie di lavoratori che poi dico io che differenza c'è tra un ipegato delle poste e uno di una banca o una cassiera del supermercato???bah sentirò il mio medico grazie Silvia

andrea ha detto...

ciao! :)
la differenza sta nel fatto che alcune categorie sono più a contatto con moltitudini di persone.

Hai sentito degli scioperi nel napoletano dei conducenti di pulman?
Ecco un conducente di pulman vede un sacco di gente, quindi dovrebbe essere vaccinato prima, ad esempio.

Anonimo ha detto...

eh si che ho sentito infatti tra le categorie a richio figurano forze ordine personale sanitario addetti a trasporto pubblibo (per cui non vedo il perchè della protesta napoletana) impiegati delle poste italiane e della telecom.......e gli altri che lavorano con il pubblico no per cui o il vaccino non è poi così importante o c'è una discriminazione se uno lavora nel privato o nel pubblico..oppure brnetta vuole meno malati nel pubblico....bah cmq ho appurato NON E' OBBLIGATORIO ma solo CONSIGLIATO il mio medico di base e il mio pediatra mi han detto di non farlo nella prima trance perchè non è testato al max di aspettare gennaio oppure in alternativa io che lavoro con il pubblico ma in una struttura privata (banca) di fare il classico vaccino antiifluenzale per evitare di portare a casa tutti i germi alle bimbe....ora valuteremo e gazie per lo scambio diinformazioni utili

andrea ha detto...

prego :)
e grazie a te per le informazioni!

secondo me si è fatta tanta pubblicità per vendere più vaccini, poi non so... sai, la crisi di questo periodo!