domenica 18 ottobre 2009

La Calabria rifiuta i rifiuti

E in queste belle giornate di sole... che ti guardi indietro.
Non hai molto da fare, non puoi uscire di casa, anzi dovresti proprio rimanere a casa a studiare a lavorare a fare qualcosa che hai rimandato durante la settimana.

Ma come passa il tempo il calabrese medio?
Beh il calabrese medio non è una persona di grandi pretese... abituato nella storia a sottomettersi, punta più che altro a piacere umili ma gratificanti della vita semplice e contadina, quali il "pilu" e il cibo.
Evolvendosi ha scoperto anche lo sport e la televisione.

Ma nel 2009 noi ragazzi (20-40 anni) cosa facciamo?
Personalmente amo nuotare, ma ora il mare è un pò freddino!
Sto imparando ad andare sullo snowboard e devo provare il nuovo casco che i miei amicissimi mi hanno regalato! Ma la neve ancora non c'è per fare snow!
Mi piace mangiare bene: pizza, pasta, carne, pesce... ti muovi un attimo e trovi ristoranti e pizzerie in quantità. Tant'è che c'è chi ha creato dei servizi grauiti qui su internet per orientarci nella scelta nella nostra regione.
Poi studio e lavoro, il che è tosto ma per certi versi appassionanti.

A quanti si chiederanno dove voglia andare a parare il mio discorso rispondo: eccomi, sono un calabrese.
Sono un giovane calabrese.

E per farvi capire chi SONO, posso raccontarvi anche chi NON SONO.
NON SONO:
  1. uno di quelli che va a Milano per rapinare
  2. uno di quelli per cui esiste SOLO la nduja e la cipolla rossa di Tropea
  3. uno di quelli che considera la lingua italiana come seconda lingua
  4. uno di quelli che spenderebbe un mucchio di soldi per i telefonini
  5. uno di quelli che scioglie nell'acido le persone
  6. uno di quelli che vanno all'università perchè non ha un cazzo da fare
  7. uno di quelli che vuole il posto subito e a tempo indeterminato lavorando 30 secondi al giorno a casa
  8. uno di quelli che ha messo le scorie radiattive in mare, al più qualche pisciatina
  9. uno di quelli che buttano le carte a terra perchè lo spazzion deve pur fare il proprio lavoro
  10. uno di quelli che odia il Nord a prescindere
  11. uno di quelli che odia Venditti per le sue infelici dichiarazioni senza vedere che i problemi veri non sono le sue dichiarazioni (per quel che possano valere), ma altri e si distraggono rivendicando un orgoglio fatto di che?
  12. uno di quelli che gli sta bene come vanno le cose al sud e gli sta bene che la Calabria è il sud del sud
  13. uno di quelli che aspetta di essere salutato per salutare se no non ti saluta
  14. uno di quelli che crede nell'eterna lotta (calcistica e non) nelle province della sua regione
  15. uno di quelli che crede che le facoltà ad indirizzo umanistico siano inutili e debba esistere solo ingegneria
  16. uno di quelli che non si chiede se era meglio lavorare direttamente che prendere una laurea a 40 anni che poi esci più rincoglionito di prima
  17. uno di quelli che non si incazza se vede qualcosa che non và
  18. uno di quelli che non aiuta uno in difficoltà (il karma esiste)
  19. uno di quelli che se la prende con la commissione europea se quest'ultima decide di interrompere i fondi per il meridione, che sono stati sistematicamente RUBATI
  20. uno di quelli che pensa prima di scrivere

0 commenti :