Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2011

Sangue e Sperma al gusto di Lady Gaga

Spero di non dover cambiare nome al mio blog in "il blog non ufficiale di Lady Gaga"... però anche questa trovata commerciale, e per nulla artistica, della Germanotta fà scalpore e fà il giro del mondo.
Lady Gaga infatti ha annunciato di voler lanciare un profumo aromatizzato al Sangue e allo Sperma.

Innanzitutto non oso immaginare quale possa essere il risultato finale di un cosmetico del genere, ma dando per scontato che sia sufficiente -con molto sforzo da parte mia almeno- mi chiedo come possa un profumo estratto da sostanze umane possa convincere i più all'acquisto. Penso, solo per un attimo, al fatto che i cosmetici spesso contengono sostanze che se declamate perderebbero il loro appeal, proveniente dal mondo animale o vegetale dopo una serie di test inumani e trattamenti al limite del vomitevole. Poi... questa trovata del Sangue e dello Sperma la trovo oltre che di cattivo gusto, temo che qualcuno si stia abituando a ciò, ma anche contrario a quanti hanno necessità …

Cos'è successo alla voce di dottor House?

I beniamini televisivi sono frutto di una serie di componenti: la trama, l'attore, la recitazione, la storia. Tra questi c'è una cosa molto più importante, la voce dei protagonisti.
Stavolta il cambio di voce è toccata al Dottor House, icona delle serie televisive degli ultimi anni: medico geniale e sregolato, claudicante e cinico.

Purtroppo, come è capitato in passato, stavolta il cambio di voce è stato un passaggio obbligato visto il decesso di Sergio di Stefano (http://it.wikipedia.org/wiki/Sergio_di_Stefano), uno dei doppiatori più importanti e professionali in Italia. La sua mancanza si sente, almeno per gli spettatori del piccolo schermo i quali hanno da subito percepito un cambio vero e proprio di personalità del Dottor House.
Nulla da togliere al nuovo doppiatore, Luca Biagini (http://it.wikipedia.org/wiki/Luca_Biagini) il quale vanta anch'egli esperienza e competenza nel settore teatrale e del doppiaggio, ma l'immaginario collettivo dell'utente delle serie te…

Berlusconi e Ruby, a volte ritornano

Le vicende del Premier, Sivlio Berlusconi, tornano alla ribalta della stampa. In particolare si tirona sul caso Ruby Rubacuori.
Nel giorno in cui un altro militare italiano è rimasto ucciso in Afghanistan, notizia drammaticamente eclissata dai tabloid e da una cultura della comunicazione ormai malata in Italia, i mass-media non fanno altro che riportare i video esplicatori di Berlusconi e salotti più o meno illustri analizzare il futuro del paese.

Se da un lato c'è la rivendicazione, legittima, di poter fare nel proprio privato ciò che si vuole -nel video Berlusconi specifica inoltre che ha una relazione stabile con una donna presente nelle cene in cui si sarebbe consumati oltre ai piatti anche rapporti sessuali- dall'altro c'è un'Italia che tra il perdiodo di crisi, il malessere e la distanza incolmabile con la politica, le recenti tensioni universitarie per via della riforma Gelmini e il nuovo film di Antonio Albanese, che incarna il personaggio Cetto LaQualunque, il t…