venerdì 16 novembre 2012

La prima impressione è quella che conta?

La prima impressione è quella che conta? 
L’essere una piccola impresa non implica che sia impossibile raggiungere i livelli di prestigio e professionalità di aziende più grandi. Molte piccole imprese perdono clienti preziosi prima ancora che le trattative stesse incomincino. Questo può accadere a causa di diversi fattori, il maggiore dei quali è l’incapacità di trasmettere una buona impressione di sé. Il possedere una piccola impresa non implica necessariamente che non si possa fare una buona impressione, che ispiri professionalità e ti mostri degno del loro business. Ecco alcuni consigli per non rovinare la frittata durante il ‘primo appuntamento’ con possibili futuri clienti. 

L’abbigliamento innanzitutto 
Ho visto fin troppi web designer presentarsi al colloquio di lavoro in jeans e camicie sbottonate. Sebbene quest’immagine smart casual non risulti inappropriata nel tuo ufficio, alcune grandi imprese hanno idee più tradizionali riguardo l’abbigliamento lavorativo e percepiranno il vostro stile ‘trasandato’ in modo negativo e poco professionale. Capi che non dovrebbero assolutamente mancare: camicia, scarpe e cravatta. Anche se lo smoking, in certe occasioni, rappresenta in realtà la scelta migliore al fine di trasmettere professionalità e affidabilità. Per il gentil sesso, assicurarsi di indossare una camicetta e una gonna o pantaloni eleganti. Un consiglio che vorrei reiterare: non abbiate paura di spendere un pochino di più sul completo, perché può davvero aumentare le chances di riuscita del business. Infine, evitare assolutamente calzini fosforescenti, vistosi o troppo colorati. 

Mostratevi professionali 
La puntualità, innanzitutto. Potrebbe apparire come un consiglio scontato, ma partite presto e arrivate con almeno 20 minuti d’anticipo. Avrete il tempo di godervi un caffè e magari rivedere gli appunti. Presentatevi muniti di portfolio, se possibile. Assicuratevi di procurarvi un taccuino e una penna, non fareste una buona impressione se foste costretti a chiederli in prestito. Prima del colloquio, leggete la pagina web dell’azienda e informatevi sui loro obiettivi di business. Non c'è niente di peggio del non essere preparati o nel non riuscire a rispondere alle loro domande. E, mi raccomando, biglietti da visita sempre a portata di mano! Fare tutto quanto elencato fin qui contribuirà a rendere la vostra piccola impresa un operatore, sì di nicchia, ma anche di qualità, piuttosto che un’azienda di piccole dimensioni con una reputazione da dimenticare.

0 commenti :