Passa ai contenuti principali

Fotografo per matrimonio: attimi d’amore cristallizzati per l’eternità

Poter usufruire delle capacità e della energica delicatezza di Francesco Russotto fotografo per matrimonio significa avere la sicurezza, la certezza di vedere concretizzato in maniera competente un servizio a tutto tondo. E perché non ipotizzare di regale ai promessi sposi un servizio fotografico? Alle volte può risultare difficile inoltrarsi nel caleidoscopio mondo dei regali per chi sta convolando a nozze. Un servizio fotografico realizzato da un professionista come Francesco Russotto testimonia un pensiero, un dono che manifesta anche la sensibilità di chi lo fa.
Un pensiero che consentirà di far rivivere tutte le emozioni, le sensazioni di quel giorno. Con Francesco Russotto, fotografo per matrimonio, si avrà la certezza di veder concretizzato un lavoro professionale, meticoloso, scrupoloso e inequivocabile. Non una rozza, semplice, infantile, sciocca raccolta di scatti. Si potrà ammirare un vero e proprio raffinato reportage che rimarrà per sempre a documentare gli eventi che hanno caratterizzato quella giornata, ricco di dettagli che solo l’occhio attento di Francesco Russotto riesce a cogliere. In tempi difficili come quelli attuali, avere la certezza che i nostri soldi sono spesi beni è importante, fondamentale. Altre scelte, magari economicamente più vantaggiose, possono comportare delusioni che rischiano di intristire una giornata di gioia e allegria.
Francesco Russotto, fotografo per matrimonio, sa creare un racconto ricco di scatti, che partono dalle giornate febbrili che anticipano il giorno del matrimonio, per svilupparsi fino a giungere alla sua naturale conclusione: quella che vede il pronunciare l’eterno amore da parte degli sposi che proferiscono il fatidico sì. Tutti possono sentirsi artisti, ma realizzare opere d’arte come quelle di Botticelli, Michelangelo e tutt’altra cosa. Tutti possono credere di essere capaci di scattare una foto, ma quello che riesce a riprodurre Francesco Russotto è un qualcosa che è non è possibile uguagliare.
Le foto da lui realizzate, dedicate a quel giorno tanto rilevante risultano essere tratti di colori che evidenziano lo splendore e la gioiosità degli sposi. Solo lui riesce a tramutare una foto in un attimo fermato nel tempo. Con impegno, dedizione, passione riesce a rendere magici e singolari gli istanti e i momenti che preannunziano il matrimonio. Conduce la sua opera d’arte attraverso sapienti scatti che eternano lo scambio delle fedi. Come Wedding Reporter creativo riesce ad esprimere nella sua completezza, la sua vena di artista di professionista della foto, di professionista attento e scrupoloso. Altro aspetto che caratterizza Francesco Russotto fotografo per matrimonio e che non si ferma se deve affrontare possibili trasferte per realizzare un servizio. Ovunque sia necessario rendere immortali tramite i suoi scatti il giorno più bello lui è pronto. Con la sua fedele compagna, la sua preziosa macchina fotografica, arriverà ovunque desiderino gli sposi, ovunque vogliano che sia effettuato un professionale e partecipato servizio fotografico.
Fonte: www.francescorussotto.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Guida a FrontierVille: trucchi, segreti e info sul nuovo gioco di Facebook

Da qualche giorno su facebook è apparso un nuovo gioco rilasciato dalla zynga, si chiama FrontierVille, e sicuramente riscuoterà tanto successo come lo è stato per Farmville.

Sulle orme dell'ormai famosissimo Social Game anche in Frontier Ville avremo bisogno dell'aiuto dei nostri vicini per andare avanti nel gioco, ma non si tratta di un emulazione ml fatta di farmville, anzi il gioco è molto più avvincente in quanto il nostro impegno è far crescere la nostra famiglia, felice e contenta nel far west.Si inizia con un solo personaggio, dopo aver scelto l'aspetto partiamo subito nel vivo del gioco, l'unico riparo è la nostra carrozza in mezzo ad un terreno infestato da erbacce, fiori e tanti alberi, man mano che andiamo a pulire il nostro terreno dovremmo anche liberarci di vari animali selvatici, in particolare serpenti fra le erbacce, che dovremmo scacciare con la pala, gli orsi negli alberi che dovremmo solo spaventare e le talpe che spunteranno quando raccoglieremo le…

Reset e configurazione del router wireless Intellinet AP 150N

Ecco una piccola ma rapida guida sul modem router Intellinet AP 150N, che può essere letta anche da cellulare qualora a casa propria ci si ritrovi con la rete temporaneamente assente.

Per effettuare il RESET (che annullerà il vostro SSID di rete e la passowrd che avevate impostato) è necessario tenere premuto il tasto nero di Reset, posto dietro il dispositivo, per almeno 10 secondi. La spia verde PSW perciò lampeggerà e dopo pochi secondi il router wireless avrà azzerato tutti i valori. Se avevate assegnato una password o un nome alla rete, questi ora saranno persi.

Per inserire le configurazioni dell'Intellinet AP 150N è necessario collegarsi col proprio pc/mac al dispositivo con un cavo. Molte guide indicano già che il dispositivo è disponibile all'indirizzo 192.168.2.1, ma omettono il particolare del cavo. Quindi fate così: procuratevi un cavo ethernet, collegatevia a un capo il vostro pc e a un altro il dispositivo. Aprite il centro connessioni del vostro pc e impostate l…

Intervista a Vincenzo Parisi

Oggi pubblico l'intervista all'eccezionale pianista Vincenzo Parisi, che dal 22 maggio potrete ascoltare sul nuovo disco "ZOLFO" edito da Piano B Agency. 
Un ringraziamento al Maestro Parisi, che con cordialità ed entusiasmo ci ha concesso un po' del suo tempo e ci farà conoscere di più del suo indubbio spessore e talento artistico!





1.Presentati, raccontaci il tuo background personale e artistico Mi chiamo Vincenzo Parisi, pianista e compositore. Fino ai 14 anni pensavo di fare il regista, poi ho conosciuto Irene Schiavetta, pianista con cui mi sono diplomato in conservatorio, e da quel momento ho capito che la musica sarebbe stata la mia vita. Successivamente, ho studiato con Massimiliano Damerini approfondendo il repertorio pianistico contemporaneo, e al Mozarteum di Salisburgo con Aquiles Delle Vigne, molto più filosofo, ricordo ancora le sue appassionanti lezioni sulla Sonata in Si minore di Liszt. Sul versante compositivo, devo molto a Fabio Vacchi e a Mario Ga…