Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Novità prevenzione celiachia, glutine digeribile

E' una notizia di questi giorni quella che promette una nuova prospettiva di prevenzione alla celiachia. Gianfranco Mamone dell’Istituto di scienze dell’alimentazione (Isa-Cnr) di Avellino e  Carmen Gianfrani dell’Istituto di biochimica delle proteine (Ibp-Cnr) di Napoli, hanno pubblicato un importante articolo sulla rivista Molecular Nutrition and Food Research, dove indicano che proprio attraverso il glutine presente nel grano monococco (Triticum monocccum) è possibile prevenire la celiachia, perchè in pratica è più digeribile e meno nocivo del grano tenero.
I ricercatori quindi aprtiranno con le prime sperimentazioni sui soggetti intolleranti e accelerare il processo di prevenzione prospettato.

Facebook Messenger senza un profilo, rischio per WhatsApp

Facebook, fra la sua miriade di app e innovazioni, ha introdotto già da tempo ormai lo strumento Messenger: un'applicazione aggiuntiva che consente di chattare con i propri contatti.
La novità di questi giorni sembra essere la possibilità di utilizzare Messenger col solo numero di telefono e senza un profilo Facebook.
Questa mossa, che da un lato può sembrare un'apertura dell'app anche a quegli utenti che non vogliono collegare Messenger a Facebook tramite profilo, sembra però minare l'esistenza di WhatsApp, che in pratica si trova ad avere un concorrente in casa.

See First di Facebook, più visibilità ai post che ci interessano

Il social network più grande del mondo sta lanciando un'ulteriore e nuova funzionalità per consentire agli utenti di non perdere le notizie che possono interessarli di più.
La funzione introdotta da Facebook si chiama See First: l'utente potrà selezionare quali fonti tenere in evidenza per non perdersene gli aggiornamenti più importanti, mostrandole in cima alle altre notizie del feed.

Moments, app di Facebook per condividere le fotografie

Facebook Moments, l'app lanciata dal colosso dei social networks espande la sua offerta con un nuovo ritrovato digitale. Grazie alla mole infinita di informazioni e di fiducia degli utenti, che ripongono in pratica qualsiasi tipo di informazione privata nel calderone sociale, Facebook lancia la nuova applicazione Moments che consente di condividere le foto scattate con i presenti al momento dello scatto. Ciò consente all'applicazione di rintracciare luoghi e persone presenti tramite il riconoscimento facciale, neanche fosse l'ultimo ritrovato della CIA, creando album e catalogando al meglio le foto dell'utente.

Ecco i link per installare l'app Moments, che però al moemnto è disponibile solo per il mercato statunitense:
- Google Play Store: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.facebook.moments
- AppStore: https://itunes.apple.com/us/app/moments-get-photos-you-didnt/id991346515?mt=8

James Harrison il donatore dal braccio d'oro

L'azione di donare il sangue può sembrare a volte scontata e a volte inutile, ma così non è, sopratutto quando si è dalla parte dei ricevitori.
La donazione diventa un atto ancor più straordinario se, come è il caso del signor James Harrison, si dona un sangue più che speciale: ha salvato la vita a migliaia di bambini grazie alle proprietà del suo plasma che lo rendono unico. La sua carriera di donatore inizia nel 1967 quando iniziò a donare il suo sangue giovanissimo dopo un intervento chirurgico: i medici da allora studiarono la capacità del suo sangue di combattere la malattia RH, patologia che mette a rischia il feto del neonato in particolari condizioni di gruppo sanguigno del feto stesso e della madre che lo porta in grembo.
Harrison da quel momento si è sottoposto a numerose donazioni ed esperimenti per mettere a punto una cura alla malattia RH, oggi usata per prevenire la malattia in tutto il mondo.

Astro Samantha è tornata sulla terra, le prime foto

"Spasiba, spasiba, thank you thank, I feel good, grazie, tutto ok", questo è il messaggio dell'astronauta Samantha Cristoforetti, dopo 200 giorni nello spazio.
Le operazioni di ritorno sulla terra si sono svolte senza problemi e il pilota capitano dell'areonautica militare tricolore è tornata, atterrando con la capsula contentente gli altri membri dell'equipaggio stellare, a respirare aria terrestre.
Eccovi alcune foto del ritorno a casa degli astronauti fra cui Smantha Cristoforetti, credist ilmessaggero.it.