Passa ai contenuti principali

Tour operator Mundo Escondido viaggiare in India

India del Nord: Viaggio con il Tour Operator Mundo Escondido
L'India è un mosaico di popoli, culture, religioni e di stati. Per iniziare a conoscere ed apprezzare questo splendido paese l'ideale è effettuare un viaggio nel Rajastan. Ogni località toccata durante l'itinerario è una gemma di diverso colore che offre qualcosa di differente e unico da vedere, assapore e conoscere, questa terra è chiamata anche la terra dei Maraja per gli splendidi palazzi e giardini dove un tempo erano ospitate corti e famiglie nobili, in questi palazzi passeggiavano le donne dei Maraja avvolte in sete splendide e colorate, luccicanti di gemme e monili, circondate da musici, dame di compagnia, guardie personali in divisa e precettori che venivano spesso dalla Persia o nel periodo coloniale dall'Inghilterra.
Le perle da visitare di questa meravigliosa terra dell' India del Nord con l'ausilio di una guida esperta e parlante un buon italiano sono Jaisalmer unico esempio di città fortificata ancora abitata in India, la bella Mandawa famosa per i suoi Haveli ossia residenze patrizie dipinte e affrescate con grande maestria e ingegno, Bikaner città antica e medioevale sede di carovanieri e venditori di cammelli e commerci fruttuosi, di mercati brulicanti di spezie, colori, tessuti e profumi come se ne trovano a Johdpur ad esempio, bazar spettacolari che meriterebbero un viaggio a se stante, ed in questa città si erge anche uno dei più maestosi forti del Rajastan da visitare senza alcun dubbio ossia il Mehrangarh.
Un'esperienza unica e irripetibile è la possibilità offerta di poter pernottare in un campo tendato nel deserto che si estende appena fuori Johdpur. Rivivere come i carovanieri che durante i loro spostamenti si accampavano nel deserto nei pressi della città-mercato, senza farsi mancare agi e lussi seppur in tenda. Oggi è possibile rivivere quel tradizionale stile di vita almeno per una notte, dormire in belle tende reali, tra comodi letti circondati da cuscini colorati, ed essere serviti come un hotel di pregio da personale in divisa per la cena e la colazione, un sogno alla portata di tutti non impossibile che può arricchire il vostro viaggio in Rajastan.
Per concludere un viaggio da re non fatevi mancare la splendida, emozionate, ammaliante città blu di Jaipur dove il tempo sembra essersi fermato in un mondo ultramarino, in un'atmosfera che ricorda il blu del mare e del cielo nei giorni di primavera, dove il silenzio delle sue strade azzurre sono attraversate dai colori pastello e sgargianti dei sari delle donne; e la perla finale non potrà essere se non il maestoso Taj Mahal, l'opera perfetta che coniuga il cielo con la terra, espressione di un'amore eterno tra un Maraja e la sua indimenticata prima moglie, e come lui desiderava il colore del monumento in marmo è come quello della luna nelle notti di plenilunio, perché gli ricordasse il volto splendente della sua giovane compagna. Vedere questa perfezione di architettura intrisa di cultura e romanticismo, luogo sacro e visitato con trepidazione, vi riempirà di una profonda emozione che porterete sempre custodita dentro di voi.
Questa è l'India del Nord, un paese che oltre alle sue bellezze architettoniche, ai suoi scintillanti palazzi, i colorati bazar, vi regalerà un contatto unico con il suo popolo capace sempre di regalare senza chiedere nulla un sorriso di benvenuto, un saluto e occhi brillanti come stelle che trasmettono comunque gioia e serenità.

Commenti

Post popolari in questo blog

Guida a FrontierVille: trucchi, segreti e info sul nuovo gioco di Facebook

Da qualche giorno su facebook è apparso un nuovo gioco rilasciato dalla zynga, si chiama FrontierVille, e sicuramente riscuoterà tanto successo come lo è stato per Farmville.

Sulle orme dell'ormai famosissimo Social Game anche in Frontier Ville avremo bisogno dell'aiuto dei nostri vicini per andare avanti nel gioco, ma non si tratta di un emulazione ml fatta di farmville, anzi il gioco è molto più avvincente in quanto il nostro impegno è far crescere la nostra famiglia, felice e contenta nel far west.Si inizia con un solo personaggio, dopo aver scelto l'aspetto partiamo subito nel vivo del gioco, l'unico riparo è la nostra carrozza in mezzo ad un terreno infestato da erbacce, fiori e tanti alberi, man mano che andiamo a pulire il nostro terreno dovremmo anche liberarci di vari animali selvatici, in particolare serpenti fra le erbacce, che dovremmo scacciare con la pala, gli orsi negli alberi che dovremmo solo spaventare e le talpe che spunteranno quando raccoglieremo le…

Reset e configurazione del router wireless Intellinet AP 150N

Ecco una piccola ma rapida guida sul modem router Intellinet AP 150N, che può essere letta anche da cellulare qualora a casa propria ci si ritrovi con la rete temporaneamente assente.

Per effettuare il RESET (che annullerà il vostro SSID di rete e la passowrd che avevate impostato) è necessario tenere premuto il tasto nero di Reset, posto dietro il dispositivo, per almeno 10 secondi. La spia verde PSW perciò lampeggerà e dopo pochi secondi il router wireless avrà azzerato tutti i valori. Se avevate assegnato una password o un nome alla rete, questi ora saranno persi.

Per inserire le configurazioni dell'Intellinet AP 150N è necessario collegarsi col proprio pc/mac al dispositivo con un cavo. Molte guide indicano già che il dispositivo è disponibile all'indirizzo 192.168.2.1, ma omettono il particolare del cavo. Quindi fate così: procuratevi un cavo ethernet, collegatevia a un capo il vostro pc e a un altro il dispositivo. Aprite il centro connessioni del vostro pc e impostate l…

Intervista a Vincenzo Parisi

Oggi pubblico l'intervista all'eccezionale pianista Vincenzo Parisi, che dal 22 maggio potrete ascoltare sul nuovo disco "ZOLFO" edito da Piano B Agency. 
Un ringraziamento al Maestro Parisi, che con cordialità ed entusiasmo ci ha concesso un po' del suo tempo e ci farà conoscere di più del suo indubbio spessore e talento artistico!





1.Presentati, raccontaci il tuo background personale e artistico Mi chiamo Vincenzo Parisi, pianista e compositore. Fino ai 14 anni pensavo di fare il regista, poi ho conosciuto Irene Schiavetta, pianista con cui mi sono diplomato in conservatorio, e da quel momento ho capito che la musica sarebbe stata la mia vita. Successivamente, ho studiato con Massimiliano Damerini approfondendo il repertorio pianistico contemporaneo, e al Mozarteum di Salisburgo con Aquiles Delle Vigne, molto più filosofo, ricordo ancora le sue appassionanti lezioni sulla Sonata in Si minore di Liszt. Sul versante compositivo, devo molto a Fabio Vacchi e a Mario Ga…