Passa ai contenuti principali

AltarBoy il duo romano nel singolo di Levante "Vertigine"

            ALTARBOY

IL DUO ROMANO COLLABORA AL NUOVO SINGOLO DI LEVANTE
“VERTIGINE”
Il brano fa parte della colonna sonora della stagione finale di Baby,
 la serie italiana di Netflix




Da domani, giovedì 17 settembre, sarà disponibile in radio e in digitale “Vertigine” il nuovo singolo di Levante feat. Altarboy. Un brano che fa parte della colonna sonora (è nei titoli di coda e nel teaser) della stagione finale di Baby, la serie originale italiana Netflix la cui terza stagione debutta oggi 16 settembre in 190 Paesi.
 
“Vertigine” è frutto della collaborazione tra la cantautrice Levante e il duo di producer “elettronici” Altarboy, formato da Attilio Tucci e Sergio Picciaredda, che ha già collaborato in precedenza per le musiche della serie Netflix e ha lavorato alla produzione di questo brano con Antonio Filippelli.
 
A proposito di questa collaborazione gli Altarboy dichiarano: «Prima del lockdown ci trovavamo nello studio di Marco De Angelis, produttore della serie di Netflix “Baby”, per la quale avevamo già scritto quattro brani della colonna sonora delle prime due stagioni insieme ad artisti del calibro di Billie Eilish, Vasco Rossi, James Blake, Vitalic, Chromatics, London Grammar. La lampadina si è accesa con lui che, già innamoratosi del nostro suono, aveva bisogno per la stagione finale della serie, di un brano dal respiro internazionale però cantato in Italiano. A questo punto, quale cosa migliore di unire noi, indipendenti e di nicchia, a un’artista molto affermata in Italia che potesse interpretare in modo originale il nostro suono; così è uscito il nome di Levante Levante ci piace molto sia per il suo modo particolare di esprimersi e cantare che per l’uso di un linguaggio originale e mai scontato. Non è stato facile lavorare lontani senza mai guardarsi negli occhi e condividere la fase creativa del nostro lavoro ma alla fine siamo soddisfattissimi»
 
 
Biografia

Altarboy è una storia che nasce nelle cantine dei Parioli, quartiere di Roma dove due ragazzi di sedici anni passavano i pomeriggi a registrare nastri dei loro mix Hip Hop. Il duo di Dj producer e composer formato da Attilio Tucci e Sergio Picciaredda cresciuti a pane e vinile, infarciti di POP 80, Italo Disco e New Wave, entra in sintonia velocemente e si consolida sulla scena dell’elettronica internazionale sia attraverso le proprie produzioni che esibendosi in back to back nei club più importanti di riferimento.
Nel 2010 mentre stanno registrando al Forum Music Village Studio di Roma decidono di dare vita al progetto discografico e live Altarboy. Le produzioni rigorosamente su vinile finiscono sold out negli store più importanti della scena internazionale, Tecnique-Tokyo, Hardwax-Berlino, Techno import-Parigi, Amoeba Music-Los Angeles, Phonica-Londra, Remix-Roma, Serendeepity-Milano, Disco più-Rimini. Il 2017 rappresenta per loro un nuovo inizio. Concludono la loro residenza al Vicious club di Roma, e tornando alle origini cominciano a lavorare a “Way Beyond” il loro primo album di pop elettronico dalle atmosfere dream, di cui quattro singoli (“You on Me”, “Blow” Tonight e “Keep it on your mind”) sempre presenti nel “best of the week” di iTunes, vengono inseriti da Netflix nella colonna sonora della serie “Baby” e da Studio Canal nella serie “The Sanctuary”.  YouTube Music li considera tra i 50 artisti che hanno dettato il suono del 2019. L’album uscito a ottobre 2019 viene presentato live al MAXXI di Roma a Spring Attitude Festival e in una settimana raggiunge 500000 streaming su Spotify.
 
 

Commenti

Post popolari in questo blog

Guida a FrontierVille: trucchi, segreti e info sul nuovo gioco di Facebook

Da qualche giorno su facebook è apparso un nuovo gioco rilasciato dalla zynga, si chiama FrontierVille, e sicuramente riscuoterà tanto successo come lo è stato per Farmville.

Sulle orme dell'ormai famosissimo Social Game anche in Frontier Ville avremo bisogno dell'aiuto dei nostri vicini per andare avanti nel gioco, ma non si tratta di un emulazione ml fatta di farmville, anzi il gioco è molto più avvincente in quanto il nostro impegno è far crescere la nostra famiglia, felice e contenta nel far west.Si inizia con un solo personaggio, dopo aver scelto l'aspetto partiamo subito nel vivo del gioco, l'unico riparo è la nostra carrozza in mezzo ad un terreno infestato da erbacce, fiori e tanti alberi, man mano che andiamo a pulire il nostro terreno dovremmo anche liberarci di vari animali selvatici, in particolare serpenti fra le erbacce, che dovremmo scacciare con la pala, gli orsi negli alberi che dovremmo solo spaventare e le talpe che spunteranno quando raccoglieremo le…

Reset e configurazione del router wireless Intellinet AP 150N

Ecco una piccola ma rapida guida sul modem router Intellinet AP 150N, che può essere letta anche da cellulare qualora a casa propria ci si ritrovi con la rete temporaneamente assente.

Per effettuare il RESET (che annullerà il vostro SSID di rete e la passowrd che avevate impostato) è necessario tenere premuto il tasto nero di Reset, posto dietro il dispositivo, per almeno 10 secondi. La spia verde PSW perciò lampeggerà e dopo pochi secondi il router wireless avrà azzerato tutti i valori. Se avevate assegnato una password o un nome alla rete, questi ora saranno persi.

Per inserire le configurazioni dell'Intellinet AP 150N è necessario collegarsi col proprio pc/mac al dispositivo con un cavo. Molte guide indicano già che il dispositivo è disponibile all'indirizzo 192.168.2.1, ma omettono il particolare del cavo. Quindi fate così: procuratevi un cavo ethernet, collegatevia a un capo il vostro pc e a un altro il dispositivo. Aprite il centro connessioni del vostro pc e impostate l…

Intervista a Vincenzo Parisi

Oggi pubblico l'intervista all'eccezionale pianista Vincenzo Parisi, che dal 22 maggio potrete ascoltare sul nuovo disco "ZOLFO" edito da Piano B Agency. 
Un ringraziamento al Maestro Parisi, che con cordialità ed entusiasmo ci ha concesso un po' del suo tempo e ci farà conoscere di più del suo indubbio spessore e talento artistico!





1.Presentati, raccontaci il tuo background personale e artistico Mi chiamo Vincenzo Parisi, pianista e compositore. Fino ai 14 anni pensavo di fare il regista, poi ho conosciuto Irene Schiavetta, pianista con cui mi sono diplomato in conservatorio, e da quel momento ho capito che la musica sarebbe stata la mia vita. Successivamente, ho studiato con Massimiliano Damerini approfondendo il repertorio pianistico contemporaneo, e al Mozarteum di Salisburgo con Aquiles Delle Vigne, molto più filosofo, ricordo ancora le sue appassionanti lezioni sulla Sonata in Si minore di Liszt. Sul versante compositivo, devo molto a Fabio Vacchi e a Mario Ga…