Passa ai contenuti principali

Elisa Sapienza da oggi con "Come la felicità" in radio e streaming

 

Elisa Sapienza

Un profumo di semplicità con il singolo 

"Come la felicità"

In radio e in digitale dal 16 ottobre


Tra dispute a colpi di like e dislike, provocazioni effimere, autotune no, autotune sì, anti trap/pro trap, arriva Elisa Sapienza. 

La sua ricetta acqua e sapone è un pop cantautorale senza scorciatoie, genuino e semplice come la ricetta tradizionale della nonna, a cui - per altro - Elisa è molto legata.    

Perché di arroganza e presunzione oggi ne abbiamo in abbondanza; guardate un qualunque profilo social (che sia di un VIP o di chi si illude tale), leggete il primo magazine gossipparo che avete sottomano in cui si racconta di cantanti e attori più per i loro look che per le loro doti artistiche.

Non vi sembri quindi troppo saccente se ci si permette di dire che c'è un che di Magritte nel verso d'apertura di "Come la felicità", il nuovo singolo di Elisa Sapienza:

'Vorrei solo sparire'

Non è forse un paradosso scrivere una canzone -storico mezzo di ambizione di massa- rifugiandosi in un verso che sa di agorafobia da mondo? La prossimità con la celebre scritta 'questa non è una pipa' che campeggia sotto l'immagine della pipa dipinta dal celebre surrealista belga è piuttosto evidente. 

Questa piacevole contraddizione con cui Elisa Sapienza si confessa, è il più rumoroso manifesto alla semplicità che potrete ascoltare oggi. Nelle interferenze cacofoniche di un mercato musicale saturo, in cui lo stupore deve precedere l'emozione, il colpo di scena inchiodare l'ascoltatore per distrarlo dalla mancanza di uno story telling, lo stile celare la mancanza di sostanza, "Come la felicità" ci dà speranza. 


IL SINGOLO COME LA FELICITÀ

Un delicato arpeggio di chitarra acustica, la confessione di una giovane ragazza che risponde alla vita con voce ancora adolescenziale. Inizia così il singolo di Elisa Sapienzacon tutto il coraggio di chi ha qualcosa da cantare, e lo fa senza gridare

Il pop incontra la scrittura d'autore senza paura di essere tradizionale. La parola d'ordine è scaldare il cuore dell'ascoltatore, non farlo sussultare con uno shock! 

"Come la felicità" è una confessione biografica, pagine di un diario personale disegnate in forma canzone che diventano manifesto di speranza da spartire con l'ascoltatore. L'intimità si fa condivisione, come quel sentimento che credi essere solo tuo, ma che invece accomuna tutti. 

Non è facile essere pop, ovvero genuini, negli anni della trap, ovvero della provocazione. La fattura che si cela dietro questo messaggio vede il contributo di alcuni dei migliori musicisti del panorama italiano. La canzone è stata scritta da Elisa Sapienza con Filadelfo Castro, (direttore d'orchestra di Rita Pavone nell'ultimo Festival di Sanremo), e Stefano Paviani, ed è stata arrangiata e prodotta da Filadelfo Castro nel suo Beat Factory Studio di Como. Hanno suonato: Filadelfo Castro (chitarre e programmazioni), Diego Corradin (batteria), Daniele Sala (basso). Il brano è stato mixato da Marco Barusso (BRX Studio) e masterizzato da Claudio Giussani (EnergyMastering Studio di Milano). 

La giovane cantautrice milanese ha un importante background di musica, ha studiato e conosce la materia musicale pur avendo solo 26 anni. Eppure, non c'è alcuna ostentazione nella sua proposta artistica. La semplicità, spesso, è la formula più complessa di traduzione artistica generata da una mente creativa. Elisa Sapienza ne è consapevole e "Come la felicità" è il suo monito per ricordarcelo. 

Video: https://youtu.be/jgH6ybd8qz8 
Spotify: 
https://open.spotify.com/track/7luILRyEQpMuagIYmiJHlr?si=QYrJx-T5QW6Pg53cb6U5gA

Biografia

Elisa Sapienza, nasce a Milano nel 1994, e sin da piccola sa già che la sua vera passione si chiama musica. Inizia a frequentare la scuola di Musica di Città di Novate diretta da Paola Bertassi, dove segue corsi di canto, coro, musical e pianoforte. La scuola, molto attiva anche nella produzione degli spettacoli, le offre l’occasione di esibirsi, sotto la regia di Alfonso Lambo, a numerosi spettacoli musicali. Nel 2015 decide di perfezionare gli studi iscrivendosi al Vms di Milano di Loretta Martinez, dove è attualmente diplomanda in Didattica del Canto Moderno. Approfondisce così lo stile e il linguaggio musicale, l’ear training, l’armonia, il pianoforte e l’interpretazione. Dal 2016 insegna canto presso la Scuola di Musica Città di Novate, esperienza che le permette di arricchire il suo bagaglio tecnico-espressivo. Attualmente si dedica al suo primo progetto musicale da solista. A ottobre 2018 pubblica il suo primo singolo “Replay”. Regista del videoclip è Andrea Basile, che ha già firmato video musicali di importanti cantanti italiani come Tiziano Ferro e Ligabue. A gennaio 2019 si è esibita live al Teatro Brancaccino di Roma. Il 17 maggio 2019 viene pubblicato il suo nuovo singolo “Eccezionali” prodotto e arrangiato da Filadelfo Castro e scritto insieme a Stefano Paviani. Il 7 giugno 2019 esce il primo EP di inediti (5 brani e una versione acustica) dal titolo “Il Tempo Vola” presentato in estate dal vivo nelle maggiori piazze d’Italia.

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Guida a FrontierVille: trucchi, segreti e info sul nuovo gioco di Facebook

Da qualche giorno su facebook è apparso un nuovo gioco rilasciato dalla zynga, si chiama FrontierVille, e sicuramente riscuoterà tanto successo come lo è stato per Farmville.

Sulle orme dell'ormai famosissimo Social Game anche in Frontier Ville avremo bisogno dell'aiuto dei nostri vicini per andare avanti nel gioco, ma non si tratta di un emulazione ml fatta di farmville, anzi il gioco è molto più avvincente in quanto il nostro impegno è far crescere la nostra famiglia, felice e contenta nel far west.Si inizia con un solo personaggio, dopo aver scelto l'aspetto partiamo subito nel vivo del gioco, l'unico riparo è la nostra carrozza in mezzo ad un terreno infestato da erbacce, fiori e tanti alberi, man mano che andiamo a pulire il nostro terreno dovremmo anche liberarci di vari animali selvatici, in particolare serpenti fra le erbacce, che dovremmo scacciare con la pala, gli orsi negli alberi che dovremmo solo spaventare e le talpe che spunteranno quando raccoglieremo le…

Reset e configurazione del router wireless Intellinet AP 150N

Ecco una piccola ma rapida guida sul modem router Intellinet AP 150N, che può essere letta anche da cellulare qualora a casa propria ci si ritrovi con la rete temporaneamente assente.

Per effettuare il RESET (che annullerà il vostro SSID di rete e la passowrd che avevate impostato) è necessario tenere premuto il tasto nero di Reset, posto dietro il dispositivo, per almeno 10 secondi. La spia verde PSW perciò lampeggerà e dopo pochi secondi il router wireless avrà azzerato tutti i valori. Se avevate assegnato una password o un nome alla rete, questi ora saranno persi.

Per inserire le configurazioni dell'Intellinet AP 150N è necessario collegarsi col proprio pc/mac al dispositivo con un cavo. Molte guide indicano già che il dispositivo è disponibile all'indirizzo 192.168.2.1, ma omettono il particolare del cavo. Quindi fate così: procuratevi un cavo ethernet, collegatevia a un capo il vostro pc e a un altro il dispositivo. Aprite il centro connessioni del vostro pc e impostate l…

Intervista a Vincenzo Parisi

Oggi pubblico l'intervista all'eccezionale pianista Vincenzo Parisi, che dal 22 maggio potrete ascoltare sul nuovo disco "ZOLFO" edito da Piano B Agency. 
Un ringraziamento al Maestro Parisi, che con cordialità ed entusiasmo ci ha concesso un po' del suo tempo e ci farà conoscere di più del suo indubbio spessore e talento artistico!





1.Presentati, raccontaci il tuo background personale e artistico Mi chiamo Vincenzo Parisi, pianista e compositore. Fino ai 14 anni pensavo di fare il regista, poi ho conosciuto Irene Schiavetta, pianista con cui mi sono diplomato in conservatorio, e da quel momento ho capito che la musica sarebbe stata la mia vita. Successivamente, ho studiato con Massimiliano Damerini approfondendo il repertorio pianistico contemporaneo, e al Mozarteum di Salisburgo con Aquiles Delle Vigne, molto più filosofo, ricordo ancora le sue appassionanti lezioni sulla Sonata in Si minore di Liszt. Sul versante compositivo, devo molto a Fabio Vacchi e a Mario Ga…