Passa ai contenuti principali

Aurora Monti ci racconta del suo debutto e della sua vita musicale

Cantautrice di soli 21 anni, che ci allieta con la sua musica dalla capitale. Aurora Monti, cantante classe ’99 pubblica il suo debutto musicale “Oggi è domenica”, disponibile online e in radio dallo scorso 6 novembre. Il sogno di Aurora Monti è quello di emozionarci e immedesimarci nella sua musica e nelle sue parole: già il titolo del brano di lancio ci fa pregustare una penna che sa cogliere la nostra attenzione con le piccole e grandi cose della vita, come quei gesti e quei rituali che fanno parte della nostra vita, del nostro privato e nei nostri affetti. Ringraziamo e scopriamo di più di Aurora Monti, che con la sua freschezza e semplicità ci fa sognare e anche un po’ riflettere con le sue gentilissime risposte.


Come è nata la tua passione per la musica?

La passione per la musica è nata insieme a me, sono sempre stata circondata da essa sin da piccola. Più passava il tempo e più mi rendevo conto che c'era una specie di legame tra me e lei, così acquistando un po' più di consapevolezza con il crescere, cantare è diventato il mio amore più grande. 

Come è stato concepito il singolo "Oggi è domenica"?

Il singolo "Oggi è domenica" è nato per caso, mi sono ritrovata in studio con il mio produttore, pronta a creare un qualcosa da ciò che avevo scritto, e ci è bastato riorganizzare le idee per renderci conto di avere già una canzone sotto gli occhi. È una canzone molto personale per me e parla di tutto ciò che una persona potrebbe provare in vari momenti della vita. L'obiettivo era quello di far vivere agli ascoltatori eventi o azioni nei quali possono rispecchiarsi.

E come è nato il videoclip?

L'idea del videoclip strutturato nel modo cartoon è stata di Giuseppe Fisicaro, che insieme a me e ad Erika Battipaglia (di Uramaki Lab) abbiamo ideato la sceneggiatura più adatta al brano. L'abbiamo reso abbastanza letterale al testo della canzone, e questo per me è fondamentale.

Quali sono le tue influenze artistiche?

Le mie influenze artistiche sono piuttosto singolari devo dire. Vario tra il genere indie-elettronico americano, fino ad arrivare al classico R&B. Gli artisti che mi appassionano di più sotto il punto di vista artistico penso che siano tante, tra questi sicuramente H.E.R (cantante R&B moderno), Banks, Melanie Martinez e Ariana Grande.

 

Quali sono le tue collaborazioni musicali?

Le mie collaborazioni musicali al momento sono solo con il mio team. In futuro ovviamente spero di lavorare con artisti di vario genere e perché no, creare un qualcosa di interessante insieme.

Raccontaci le tue esperienze musicali quali Tour Music Fest.

Una bellissima esperienza, quella al Tour Music Fest. Ho partecipato al Camp di tre giorni nella villa di Mogol, conoscendo tantissime persone. Con alcune di queste sono in contatto ancora oggi. È stata un'esperienza che mi ha fatta crescere tanto artisticamente e che rifarei immediatamente. Così posso dire di molte mie esperienze affrontate, e penso che sia così per il semplice motivo che dipende tutto da come ti poni di fronte ad una nuova situazione: non ho mai avuto problemi a relazionarmi agli altri, e questo sicuramente mi ha aperto molte più porte di quelle che credevo.

 

Come stai vivendo da artista e persona questo periodi del covid-19?

Beh, che dire, è un periodo storico e di questo dobbiamo rendercene tutti conto. Devo dire che dal punto artistico e personale mi sta facendo faticare un po'. Lavorando principalmente con Valter Sacripanti, il produttore di "Oggi è domenica" lo spostamento da parte mia è inevitabile abitando a 400 km di distanza. Stare giorni chiusi in studio senza alcuna distrazione devo dire che mi manca molto, ma sono sicura che torneremo a fare tutto ciò che abbiamo sempre fatto, solo con un po' più di consapevolezza.

 

Quali sono i tuoi programmi per il futuro?

Per il futuro ho molti piani, sicuramente il mio primo pensiero è quello di fare tanta tanta musica; il secondo è di farla ascoltare a tutti, per conquistare il cuore e le orecchie di chi si immedesima nelle note e nelle parole delle mie canzoni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Guida a FrontierVille: trucchi, segreti e info sul nuovo gioco di Facebook

Da qualche giorno su facebook è apparso un nuovo gioco rilasciato dalla zynga, si chiama FrontierVille , e sicuramente riscuoterà tanto successo come lo è stato per Farmville. Sulle orme dell'ormai famosissimo Social Game anche in Frontier Ville avremo bisogno dell'aiuto dei nostri vicini per andare avanti nel gioco, ma non si tratta di un emulazione ml fatta di farmville, anzi il gioco è molto più avvincente in quanto il nostro impegno è far crescere la nostra famiglia, felice e contenta nel far west.Si inizia con un solo personaggio, dopo aver scelto l'aspetto partiamo subito nel vivo del gioco, l'unico riparo è la nostra carrozza in mezzo ad un terreno infestato da erbacce, fiori e tanti alberi, man mano che andiamo a pulire il nostro terreno dovremmo anche liberarci di vari animali selvatici, in particolare serpenti fra le erbacce, che dovremmo scacciare con la pala, gli orsi negli alberi che dovremmo solo spaventare e le talpe che spunteranno quando raccoglierem

Reset e configurazione del router wireless Intellinet AP 150N

Ecco una piccola ma rapida guida sul modem router Intellinet AP 150N , che può essere letta anche da cellulare qualora a casa propria ci si ritrovi con la rete temporaneamente assente. Per effettuare il RESET (che annullerà il vostro SSID di rete e la passowrd che avevate impostato) è necessario tenere premuto il tasto nero di Reset, posto dietro il dispositivo, per almeno 10 secondi. La spia verde PSW perciò lampeggerà e dopo pochi secondi il router wireless avrà azzerato tutti i valori. Se avevate assegnato una password o un nome alla rete, questi ora saranno persi. Per inserire le configurazioni dell'Intellinet AP 150N è necessario collegarsi col proprio pc/mac al dispositivo con un cavo. Molte guide indicano già che il dispositivo è disponibile all'indirizzo 192.168.2.1, ma omettono il particolare del cavo. Quindi fate così: procuratevi un cavo ethernet, collegatevia a un capo il vostro pc e a un altro il dispositivo. Aprite il centro connessioni del vostro pc e impos

Intervista a Vincenzo Parisi

Oggi pubblico l'intervista all'eccezionale pianista Vincenzo Parisi, che dal 22 maggio potrete ascoltare sul nuovo disco "ZOLFO" edito da Piano B Agency.  Un ringraziamento al Maestro Parisi, che con cordialità ed entusiasmo ci ha concesso un po' del suo tempo e ci farà conoscere di più del suo indubbio spessore e talento artistico! 1.      Presentati, raccontaci il tuo background personale e artistico Mi chiamo Vincenzo Parisi, pianista e compositore. Fino ai 14 anni pensavo di fare il regista, poi ho conosciuto Irene Schiavetta, pianista con cui mi sono diplomato in conservatorio, e da quel momento ho capito che la musica sarebbe stata la mia vita. Successivamente, ho studiato con Massimiliano Damerini approfondendo il repertorio pianistico contemporaneo, e al Mozarteum di Salisburgo con Aquiles Delle Vigne, molto più filosofo, ricordo ancora le sue appassionanti lezioni sulla Sonata in Si minore di Liszt. Sul versante compositivo, devo molto a Fabi